Buona notte anonimo - esegui il login:

Condividi

GRUPPO:
immagine in primo piano

Gastronomia Palermitana

Le mille sfaccettature di una delle cucine più ricche al mondo per varietà e bontà

Categoria: Gastronomia
Numero iscritti: 13

Gestito da:

immagine in primo piano
Associazione Spaghettitaliani
San Giorgio a Cremano (Napoli)
admin@spaghettitaliani.com

Ultimi 13 iscritti

pasqualefranzese

stefanobartolucci

robertolombardo

fabiolicandro

tavernadeipirgiani

cuochino

faraone

luigi

achmrt

lucrezia

associazionesi

angelaviola

luigifarina8



prodotto da:

Spaghetti Italiani - Portale di Gastronomia

Benvenuto su: Gastronomia Palermitana
Ricette

torna all'elenco Ricette

Scarola m'buttunat "scarola ripiena o farcita"

Ricetta inserita da pasqualefranzese

Autore della Ricetta:

Pasquale Franzese

Chef/Docente di enogastronomia

Secondi - Verdure, legumi, patate

Dosi per: 10

10 n° scarole lisce "indivie" di media grandezza
5 n° spicchi d'aglio
10 n° pezzi di grana da gr 30
20 n° olive nere denocciolate
10 n° filetti di alice
100 ml olio evo
spago da cucina

Esecuzione:

Utilizzare scarole giovani di media grandezza.
Lavare le scarole in abbondante acqua, se c'è bisogno, togliere qualche foglia esterna.
Al centro di ogni scarole adagiare un pezzo di grana, un filetto di acciughe, mezzo spicchio d'aglio, due olive nere, olio e sale.
Chiudere la scarola e legare con spago di cucina.
In una casseruola ampia fate rosolare le scarole per qualche minuto a fiamma vivace, versare un bicchiere d'acqua e lasciate cucinare le scarole per almeno 10 minuti con il coperchio.
Servire a tavola tiepide.

n.b: se non si dispongono casseruole ampie, le scarole dopo averle legate possono essere messe in cottura anche in modo verticale, dobbiamo avere cura di tenerle in casseruola abbastanza pressate l'una dall'altra.

Regione: Campania

Vino:

Cantina Meloni: Le Sabbie è un vino bianco a Denominazione di Origine Controllata, Vermentino di Sardegna ottenuto da uve Vermentino.

Note:

La scarola m'buttunata è una ricetta tipica della Campania, di origine contadina, è tratta di una preparazione piuttosto semplice e che viene servita come contorno o come secondo piatto leggero. Ogni famiglia conserva la sua ricetta della scarola imbottita in cui aggiunge, rimuove o sostituisce un ingrediente in base ai gusti. Mi ricordo che mia nonna utilizzava come ripieno uva passa, pinoli, aglio, pecorino romano, olive nere, filetti di alici e pepe. Ho cercato di darvi una ricetta leggermente light e meno aggressiva al palato.


il mio primo libro pubblicato:
http://ilmiolibro.kataweb.it/schedalibro.asp?id=914360
il mio secondo libro pubblicato:
http://ilmiolibro.kataweb.it/libro/cucina/88462/i-segreti-del-pizzaiolo/

Commenti

per potere lasciare un commento si deve essere registrati ed effettuare il login in alto in questa pagina