Buon pomeriggio anonimo - esegui il login:

Condividi

GRUPPO:
immagine in primo piano

Gastronomia Palermitana

Le mille sfaccettature di una delle cucine più ricche al mondo per varietà e bontà

Categoria: Gastronomia
Numero iscritti: 13

Gestito da:

immagine in primo piano
Associazione Spaghettitaliani
San Giorgio a Cremano (Napoli)
admin@spaghettitaliani.com

Ultimi 13 iscritti

pasqualefranzese

stefanobartolucci

robertolombardo

fabiolicandro

tavernadeipirgiani

cuochino

faraone

luigi

achmrt

lucrezia

associazionesi

angelaviola

luigifarina8



prodotto da:

Spaghetti Italiani - Portale di Gastronomia

Benvenuto su: Gastronomia Palermitana
Ricette

torna all'elenco Ricette

Sapueddus o spizzua e ghetta al pomodoro fresco con ricotta con carciofo croccante e zafferano di villacidro

Ricetta inserita da pasqualefranzese

Autore della Ricetta:

Pasquale

Chef e Docente di ristorazione

Primi - Pastasciutte

Dosi per: 5

Impasto: 200 gr. di farina "00", 200gr. di semola fine, 5 gr. di sale, acqua ml. 220, olio evo ml. 3.
Salsa: pelati 200gr, 1 spicchio d'aglio, 20gr. di scalogno, 10 gr. di miele, sale, olio evo 10 ml..
Decorazione: ricotta fresca 30gr., carciofo gr. 70, olio evo 150 ml., sale, pepe, pistillo di zafferano.

Esecuzione:

Impasto pasta fresca;
miscelare le due farine con il sale, unire l'acqua e l'olio; lavorare energicamente sino ad ottenere un impasto morbido e liscio. Stendere una sfoglia sottile, foggiare la pasta a pezzetti e sistemare in un vassoio con semola per non attaccarsi.
Preparazione della salsa;
rosolare l'aglio in olio caldo, unire lo scalogno tritato e levare l'aglio, aggiungere i pelati schiacciati e cuocere a fuoco dolce per 15 minuti, aggiustare di sale e passare al setaccio.
Assemblaggio;
Cuocere la pasta in acqua salata, spadellare con la salsa, lucidare con olio e far riposare chiusa con coperchio per 3 minuti. Disporre la pasta nel piatto da presentazione, mettere la ricotta setacciata, pepe, il carciofo croccante e pistillo di zafferano.

Regione: Sardegna

Vino:

le sabbie cantina Meloni vino biologico

Note:

un piatto povero e antichissimo, fatto con semola, farina acqua e olio, l'impasto veniva pizzicato e buttato nell'acqua bollente, poi veniva condito con salsa di pomodoro, basilico e pecorino.
il mio primo libro pubblicato:
http://ilmiolibro.kataweb.it/schedalibro.asp?id=914360
il mio secondo libro pubblicato:
http://ilmiolibro.kataweb.it/libro/cucina/88462/i-segreti-del-pizzaiolo/

Commenti

per potere lasciare un commento si deve essere registrati ed effettuare il login in alto in questa pagina