Utenti attivi nel Network di spaghettitaliani: 3.421

pagina per la stampa

Altro

Condividi

inserito da:

Laura Gambacorta

Protagonista

lauragambacorta

Data evento: 31-01-2019
Il 31 gennaio all’Università Suor Orsola Benincasa consegna del Premio Internazionale di Pedagogia “Elisa Frauenfelder” a Pina Amarelli e Livia Iaccarino

La cultura del cibo va custodita, valorizzata, tramandata e insegnata. È questo il senso di un prestigioso premio internazionale di pedagogia assegnato a due donne simbolo della cultura enogastronomica italiana: Pina Mengano Amarelli, presidente della secolare azienda di liquirizie “Amarelli” di Rossano Calabro e Livia Adario Iaccarino, fondatrice dello storico Boutique Hotel Ristorante “Don Alfonso 1890” di Sant’Agata sui Due Golfi, il ristorante italiano più famoso del mondo.

Entrambe giovedì 31 gennaio alle ore 17 nella Sala degli Angeli dell’Università Suor Orsola Benincasa di Napoli, la più antica libera Università italiana, saranno insignite del Premio Internazionale “Elisa Frauenfelder”, ideato e promosso dall’Ateneo napoletano su impulso del Rettore Lucio d’Alessandro in collaborazione con altre undici Università internazionali (dalla Spagna agli Stati Uniti) e con alcune delle più prestigiose istituzioni scientifiche italiane (dalla Società Italiana di Pedagogia all’Opera Nazionale Montessori). Un progetto nato con l’obiettivo di conservare e promuovere l’eredità scientifica e umana di una delle più importanti studiose della pedagogia italiana contemporanea scomparsa poco più di un anno fa il 31 dicembre 2017 dopo oltre mezzo secolo di lavoro accademico. Il Premio Frauenfelder, come spiega il suo coordinatore scientifico Fabrizio Manuel Sirignano, professore ordinario di Pedagogia generale al Suor Orsola, “guarda soprattutto al futuro per offrire ai giovani studiosi un esempio straordinario di rigore scientifico, innovazione pedagogica e passione per lo studio, intesi come volano di una autentica emancipazione e trasformazione sociale”.

“Un esempio della profonda unità tra la cultura umanistica e quella imprenditoriale che ha caratterizzato la più nobile tradizione meridionale. Stimata studiosa e docente di diritto, si è impegnata nella guida dell’antica azienda di Rossano Calabro che, dal 1731, data della sua fondazione, ha raggiunto fama e prestigio mondiali valorizzando, con amore e sapienza, la liquirizia calabra, ritenuta dall’Enciclopedia Britannica la migliore al mondo”. Sono queste le motivazioni del riconoscimento a Pina Amarelli, già insignita dalla Presidenza della Repubblica dell’onorificenza di Cavaliere del Lavoro, che con Livia Iaccarino si aggiudica la prima edizione del Premio Frauenfelder nella sezione “Donne nelle Istituzioni, nella cultura e nell’arte” che costituisce una sezione speciale del Premio accanto alle sezioni di Scienze pedagogiche, Cultura e innovazione e Maestri d'Italia.

Per la fondatrice di “Don Alfonso 1890” le ragioni del premio assegnato da una prestigiosa giuria internazionale presieduta dal Rettore del Suor Orsola, Lucio d’Alessandro, risiedono “nell’originalità della sua attività professionale e imprenditoriale nella quale da anni affianca all’attività storica nel campo dell’enogastronomia (alla sua scuola si sono formati importanti cuochi che hanno fatto grande la cucina italiana, sotto il segno della felice combinazione tra rigore tecnico e creatività liberatrice) un grande impegno nella valorizzazione e nella divulgazione dell’identità culturale meridionale e mediterranea”. Un impegno declinato anche sul versante della ricerca, come membro del Comitato scientifico del MedEatResearch, il primo centro di ricerca universitario italiano specificamente dedicato alla Dieta Mediterranea (fondato e diretto dagli antropologi Marino Niola ed Elisabetta Moro), e del Dottorato di ricerca in “Identità e pratiche di distinzione sociale attraverso il consumo alimentare” dell’Università degli Studi Suor Orsola Benincasa.

Il Premio internazionale Elisa Frauenfelder

In oltre mezzo secolo di lavoro accademico (è stata fino al 2003 professore ordinario di Pedagogia generale e sociale presso l’Università degli Studi di Napoli Federico II, dove ha diretto il Dipartimento di Scienze relazionali, e fino al 2017 professore straordinario di Pedagogia generale e sociale presso l'Università Suor Orsola Benincasa di Napoli), Elisa Frauenfelder (1931 -2017)
ha saputo intrecciare la tradizione della pedagogia occidentale, di cui è stata una attenta studiosa così come dimostrato nelle sue opere storiche, con l’avanguardia della ricerca educativa, sia teorica sia empirica, di cui è stata attiva protagonista attraverso le sue ricerche di stampo bio-educativo sui processi di apprendimento e di insegnamento, tese a decifrare l'ineludibile relazione tra i fattori genetici e i fattori ambientali che presiedono lo sviluppo del pensiero e dell'agire umano. Un tale intreccio tra ricerca storica, teorica ed empirica ha dato vita a un modello di pedagogia scientifica fondato su una piattaforma epistemologica e metodologica pluriarticolata e prospettica, mai slegata dai problemi emergenti dalla pratica educativa e didattica, da cui la ricerca pedagogica frauenfelderiana è sempre partita e verso cui si è sempre orientata, consapevole della sinergia reticolare tra ricerca scientifica di stampo accademico, realtà educative del territorio e formazione dei professionisti dell'educazione formale e non formale (dirigenti scolastici, docenti, formatori, educatori e pedagogisti).

L’incessante attività di studio e di ricerca, le innovazioni introdotte nel dibattito pedagogico contemporaneo, l’attenzione alla relazione educativa, l’impegno costante verso le istituzioni accademiche e scolastiche fanno quindi di Elisa Frauenfelder un unicum che deve essere tenuto vivo per le giovani generazioni e per la promozione di una ricerca orgogliosamente ancorata all’itinerario storico dei processi pedagogici e formativi ma allo stesso tempo aperta alle innovazioni e a raccogliere le sfide del futuro.


evento segnalato su win.spaghettitaliani.com

SPAGHETTITALIANI SOCIAL NETWORK


Associazione Spaghettitaliani

La News che stai visualizzando contiene uno spazio interattivo dove, se vorrai, potrai aggiungere un tuo commento direttamente con il tuo account Facebook.
I commenti qui inseriti verranno automaticamente riportati nel tuo Diario.


News spaghettitaliani