Gli Articoli di Nicola Rivieccio - Giornalista

Made in Italy

Al via il progetto Mobilità sostenibile in aeroporto: Napoli sarà il primo scalo in Italia ad utilizzare i Bus intercampo elettrici per il trasporto passeggeri

immagine in primo piano


Grazie ad una partnership virtuosa tra Gestore aeroportuale ed Handler (società che gestiscono i servizi di assistenza a terra per conto delle compagnie aeree) Napoli sarà il primo aeroporto in Italia ad utilizzare bus intercampo elettrici per il trasporto passeggeri su pista e piazzali.

L’innovativo progetto di mobilità sostenibile è stato presentato oggi assieme a tutti gli indicatori del Bilancio di sostenibilità di Gesac – società di gestione dell’aeroporto di Napoli - in occasione della tappa partenopea del Festivalnazionale per lo Sviluppo Sostenibile promosso dall’ASVIS – Alleanza Italiana per lo Sviluppo Sostenibile e organizzato da Confindustria, svoltosi all’Unione Industriali di Napoli.

Armando Brunini Amministratore Delegato Gesac Spa – società di gestione dell’aeroporto di Napoli: “siamo orgogliosi che il sistema aeroportuale napoletano stia al passo con i tempi e che, grazie all iniziativa messa in campo con GH Italia, Napoli diventi il primo aeroporto in Italia ad utilizzare bus intercampo elettrici per il trasporto passeggeri”.

GH Italia, handler storico dello scalo di Napoli che opera in ben 14 scali italiani, ha aderito da subito al bando del progetto, che prevede la sostituzione dell'attuale parco bus inter-campo con ben 9 bus elettrici (I nuovi bus dovrebbero essere disponibili a partire dalla prossima stagione invernale) ed inoltre la società di handling ha chiuso un accordo di fornitura per il rinnovo dell'intero parco mezzi di rampa (scale, trattori, nastrini) sostituendoli con quelli ad emissioni zero.

Paolo Zincone Amministratore Delegato GH Italia: “su Napoli è stata attivata una importante sinergia tra handler e gestore aeroportuale per un progetto innovativo a cui abbiamo aderito perché crediamo nella sostenibilità. Siamo soddisfatti che Napoli, dove siamo operatori storici, rappresenti, il primo aeroporto con dotazione di mezzi elettrici e prevediamo in futuro di estendere il progetto anche agli altri scali in Italia in cui operiamo”.

Napoli sarà dunque il primo scalo Green in Italia per l’utilizzo di bus intercampo elettrici con benefici enormi in termini di impatto ambientale, di safety e di qualità. Attualmente in Italia non ci sono aeroporti che utilizzano tale tipologia di bus ad emissioni zero, mentre in Europa sono presenti solo in pochi scali.

Il progetto di mobilità sostenibile: In linea con la Certificazione Airport Carbon Accreditation e le politiche di sostenibilità, Gesac intende guidare le scelte degli stakeholders e degli operatori della filiera aeroportuale intervenendo sui livelli di CO2 per assicurare presso lo scalo emissioni ridotte per i prossimi anni. Gesac – Gestore dello scalo di Napoli – al fine di incentivare la mobilità sostenibile in aeroporto ha lanciato ad aprile 2018 un apposito bando per gli handlers (fornitori dei servizi di assistenza a terra) per la messa in circolazione di una generazione di autobus a zero emissioni per il trasporto dei passeggeri. A tale avviso per il progetto di Mobilità Sostenibile, ha aderito GH Italia (che provvederà a rinnovare anche l’intero parco mezzi: scale, trattori, nastrini, etc.) acquistando ben 9 bus elettrici, destinati al trasporto passeggeri da utilizzare presso l’aeroporto di Napoli ( unico in Italia) che saranno operativi a partire dalla prossima stagione invernale.

 

 

 

 

-aereoporto di Napoli ( -aereoporto di Napoli )

















Copyright © 2016 - spaghettitaliani.com - Tutti i diritti sono riservati. È vietata qualsiasi utilizzazione, totale o parziale, dei contenuti inseriti nel presente portale.