Gli Articoli di Luigi Farina - Blogger

Luigi Farina alias Il Cuochino

Modi di dire "culinari": uova e frittate - Gastronomia in pillole a cura di Luigi Farina

immagine in primo piano

Le tradizioni popolari abbondano in modi di dire legati ai piatti più in uso. Uno dei più rappresentativi è senz'altro la frittata e di conseguenza anche il suo ingrediente principale, le uova. Chi non ha mai usato almeno uno dei modi di dire quì appresso indicati? Ormai fanno parte del linguaggio comune.
Eccone quì di seguito alcuni partendo dalle uova e finendo con la frittata:
Gallina che canta ha fatto l'uovo: si dice di qualcuno che nasconde dietro un atteggiamento allegro, qualche malefatta.
Uovo di Colombo: di dice di trovata semplicissima che risolve un problema da tutti considerato irrisolvibile.
Rompere le uova nel paniere: si dice di qualcuno che poco opportunamente si intromette per ostacolare l'operato di un'altra persona.
Essere pieno come un uovo: avere mangiato così tanto da non potersi muovere.
Cercare il pelo nell'uovo: Essere estremamente minuzioso e cercare sempre anche i minimi difetti nelle cose.
Meglio un'uovo oggi che una gallina domani: è più sicuro accontentarsi di quello che si ha al momento e non rischiarlo per avere sempre di più.
Non si può far la frittata senza rompere le uova: sin dice quando per ottenere uno scopo bisogna pagare un prezzo più o meno lecito
Fare una frittata: si ci riferisce ad una cosa malriuscita o ad un disastro sia pratico che figurato.
Frittata: in gergo automobilistico, indica un incidente fra più autovetture.
Ormai la frittata è fatta: si dice quando una situazione, un'azione è già compiuta e non ci si può porre più rimedio.
Rigirare la frittata: si dice quando qualcuno rigira un argomento di discussione in tutti i modi, pur di avere ragione.

 

 

 

 

Frittata con zucchine ( - )

















Copyright © 2016 - spaghettitaliani.com - Tutti i diritti sono riservati. È vietata qualsiasi utilizzazione, totale o parziale, dei contenuti inseriti nel presente portale.