Gli Articoli di Patrizia Piccolo - Inviato spaghettitaliani

Il Gastronauta Felice

INGREDIENTI TOP e TRADIZIONE con la giusta dose di INNOVAZIONE

immagine in primo piano


INGREDIENTI TOP e TRADIZIONE con la giusta dose di INNOVAZIONE


Da “Sciuè” a Pomigliano d’Arco si è svolto la quarta tappa di DEGUSTI’, l’azzeccato FORMAT attuata dalla “Luigi Castadi Group” che si snoda in 18 serate, il cui focus è il cibo di qualità con un’attenzione particolare all’abbinamento delle pietanze col vino o birre di altissima qualità come quelle degustate in questa tappa.
Il locale dei fratelli De Luca è molto gradevole: è una grande sala, gestita da Marco De Luca, studiata per mettere in risalto la cucina, che non solo è a vista, ma si incunea direttamente nel ristorante per un effetto scenico notevole.
I fratelli De Luca, titolari di Sciuè si sono dichiarati orgogliosi di essere inseriti in un progetto dove si intrecciano cibo e cultura.
Per la quarta tappa è stato presentato il Menu’ dello chef De Luca: 3 ricette classiche reinterpretate in modo creativo che guarda all’innovazione strizzando l’occhio alla tradizione, alle cotture lente ma anche alle moderne tecnologie.

               


L’esordio si è materializzato in 3 antipasti: crocchè di baccalà impanato con farina di rio abbinato all’Antoniana Keller, in stile germanico, a bassa fermentazione, non filtrata e non pastorizzato
una morbidissima polpetta di scottona marchigiana al sugo esibita su una cialda di pane con emulsione di basilico e fonduta di parmigiano: UN VERO TEMPORALE GUSTATIVO
una focaccia condita con genovese di corazza di marchigiana cotta a bassa temperatura, cipolla d’Alife e scaglie di conciato romano accompagnata dall’Antoniana Double in stile Belga ad alta fermentazione.[FC10/FC].
A seguire , i PANINI, la caratteristica di Sciuè, realizzati con materie prime dell Campania: provolone del Monaco, pomodorini del piennolo Dop, mozzarella di bufala, papacelle, scarole napoletane, pecorino bagnolese abbinati ad Antoniana IPA in stile americano, dai sentori di frutta.
Infine il dolce dallo spiccato gusto artigianale: focaccia con confettura di pera e scaglie di conciato romano abbinata all’Antoniana Deus rifermentata col metodo Champenoise .
Quest’evento è stato supportato per l’organizzazione dalla “Buona Tavola” di Renato Rocco


 

 

 

degusti ( - )

panini ( - )

crocchè di baccalà ( - )

focaccia condita con genovese ( - )

polpetta di scottona ( - )













Copyright ©2019 - spaghettitaliani.com - Tutti i diritti sono riservati. È vietata qualsiasi utilizzazione, totale o parziale, dei contenuti inseriti nel presente portale.