Le Ricette di Simone Pezzulla - Chef

Simone Pezzulla

Ricette d'Autore

Ricetta inserita in archivio il giorno 24/01/2014 alle ore 01.11.38

Risottino all’arancia con tonno scottato all’arabica

Primi - Riso

Ricetta del giorno 21-02-2018

Cuochino d'Oro 2017


voti ricevuti: 21

Questa ricetta, nel giorno 19-09-2018, è stata vista 49 volte

Nel 2016 (dal giorno 03/09/2016) è stata vista 1.024 volte, nel 2017 è stata vista 7.442 volte,
e nel 2018 è stata vista 12.047 volte

le statistiche delle ricette inserite nei Blog sono state attivate il 03/09/2016

Dosi per: 4

riso carnaroli 350 g
arancia 1
scalogno 1
vino bianco 1 spruzzata
burro 50 g
parmigiano reggiano 30 g
brodo vegetale 1 litro
olio all’arancio
fette di tonno fresco 2
caffè macinato q.b
olio extravergine d’oliva
erba cipollina tritata 2 – 3 cucchiai
sale
pepe bianco

Esecuzione:

Dividere le due fette di tonno in otto trancetti e metterli a marinare per alcune ore nell'olio al caffè, preparato in precedenza con olio extravergine di oliva e caffè macinato. Lavare e pelare un'arancia. Spremerne il succo e metterlo da parte. Tagliare la buccia dell'arancia a listarelle molto sottili (zeste), sbollentarle in poca acqua (circa due dita) e successivamente scolarle. Sbucciare e tritare uno scalogno, farlo appassire con l'olio all'arancio ed aggiungere il riso, tostandolo per qualche minuto. Sfumare il riso con una spruzzata di vino bianco e aggiungere il succo d'arancia. Due o tre minuti prima del termine della cottura aggiungere le zeste di arancia sbollentate. Ultimare la cottura, prestando attenzione a mescolare spesso il riso e ad aggiungere il brodo quando necessario. Scolare il tonno dalla marinatura e scottarlo in padella. Spegnere il fuoco e aggiungere al risotto il pepe bianco macinato e l'erba cipollina tritata. Aggiungere il parmigiano, una noce di burro e olio all'arancia per mantecare il risotto. Impiattate il risotto e posizionate il tonno a ventaglio dopo averlo scaloppato.

Vino:

sp68 bianco arianna occhipinti

 

 


Se hai inserito tu questa ricetta e ne sei l'autore, puoi richiedere GRATUITAMENTE l'applicazione del bollino RICETTA ORIGINALE, e richiederci successivamente la relativa certificazione GRATUITA.
Basta scaricare il modulo con la dichiarazione di paternità, compilarlo in tutte le sue parti a mano e inviarcelo (va bene anche una fotografia) all'indirizzo biennale@spaghettitaliani.com.

dichiarazione di paternità



















Copyright ©2018 - spaghettitaliani.com - Tutti i diritti sono riservati. È vietata qualsiasi utilizzazione, totale o parziale, dei contenuti inseriti nel presente portale.