Le Ricette di Luigi Farina - Blogger

Luigi Farina alias Il Cuochino

Ricette d'Autore

Ricetta inserita in archivio il giorno 06/02/2016 alle ore 18.50.29

Caponata di melanzane

Antipasti - Antipasti freddi e salatini

Ricetta del giorno 01-11-2018

Cuochino d'Oro 2017


voti ricevuti: 31

Questa ricetta, nel giorno 19-10-2018, è stata vista 0 volte

Nel 2016 (dal giorno 03/09/2016) è stata vista 1.176 volte, nel 2017 è stata vista 12.610 volte,
e nel 2018 è stata vista 10.178 volte

le statistiche delle ricette inserite nei Blog sono state attivate il 03/09/2016

Ingredienti:

5 melanzane nere lunghe
200 g di olive bianche schiacciate
100 g di capperi piccoli
100 g di sedano
3 cipolle
150 g di concentrato di pomodoro
1 bicchiere di aceto di vino bianco
100 g di zucchero
3 g di cacao amaro in polvere
250 ml di olio extravergine d'oliva
600 g di olio per friggere

Regione: Sicilia (Palermo)

Esecuzione:

Tagliare le melanzane a tocchetti, spolverare di sale e farle spurgare pe eliminare l'amaro, sciacquarle ed asciugarle per bene con un canovaccio.
Friggerle in abbondante olio caldo e metterle a scolare su un colino per diverse ore, in modo che depositino più olio possibile.
Dissalare i capperi.
Tagliare la cipolla a fettine e farla rosolare in un tegame.
Tagliare il sedano a tocchetti, snocciolare le olive e metterli in una casseruola insieme ai capperi con un poco d'acqua bollente e lasciare cuocere per qualche minuto. Appena il sedano sarà cotto, scolare e passare sotto acqua corrente fredda. Versare il tutto nel tegame contenente la cipolla, rimestare il tutto con un cucchiaio di legno, quindi aggiungere la salsa di pomodoro, l'aceto, lo zucchero e il cacao, mescolando sempre.
Lasciare cuocere per circa 10 minuti e togliere la salsa dal fuoco.
Salare leggermente le melanzane, mescolarle bene, metterle su un piatto da portata, quindi versarvi sopra la salsa. Spolverizzate con del prezzemolo tritato, lasciare raffreddare e servite fredda.

Note:

In alcune zone sopra la caponata si usava spolverare delle nocciole o mandorle brustolite appena schiacciate, oppure con dell'uovo sodo sminuzzato (vedi foto).

 

 


Se hai inserito tu questa ricetta e ne sei l'autore, puoi richiedere GRATUITAMENTE l'applicazione del bollino RICETTA ORIGINALE, e richiederci successivamente la relativa certificazione GRATUITA.
Basta scaricare il modulo con la dichiarazione di paternità, compilarlo in tutte le sue parti a mano e inviarcelo (va bene anche una fotografia) all'indirizzo biennale@spaghettitaliani.com.

dichiarazione di paternità



















Copyright ©2018 - spaghettitaliani.com - Tutti i diritti sono riservati. È vietata qualsiasi utilizzazione, totale o parziale, dei contenuti inseriti nel presente portale.