Le Ricette di Luigi Farina - Blogger

Luigi Farina alias Il Cuochino

Ricette d'Autore

Ricetta inserita in archivio il giorno 11/06/2013 alle ore 09.50.41

Linguine alle alghe con vongole veraci

Primi - Pastasciutte

Cuochino d'Oro 2017


voti ricevuti: 42

Questa ricetta, nel giorno 17-08-2018, è stata vista 186 volte

Nel 2016 (dal giorno 03/09/2016) è stata vista 3.290 volte, nel 2017 è stata vista 27.386 volte,
e nel 2018 è stata vista 15.983 volte

le statistiche delle ricette inserite nei Blog sono state attivate il 03/09/2016

Autore della Ricetta:

Angela Viola

vicePresidente Associazione Spaghettitaliani

Dosi per: 4

kg 1,5 di vongole veraci
g 350 di linguine alle alghe Le Gemme del Vesuvio
8 cucchiai di olio extra vergine d'oliva
prezzemolo tritato q.b.
1 spicchio d'aglio
peperoncino a gusto

Esecuzione:

Lavare bene le vongole e togliere quelle vuote e sabbiose.
In una padella capiente mettere l'olio, l'aglio e lasciarlo imbiondire a fuoco moderato.
Togliere lo spicchio d'aglio e versare le vongole, coprire con un coperchio e lasciarle aprire tutte sempre a fuoco moderato.
Toglierle dal fuoco, sgusciare le vongole, lasciandone un quarto con il guscio, quindi aggiungere il peperoncino mischiandolo alle vongole.
Nel frattempo riempire una pentola con acqua salata, portare ad ebollizione, versare le linguine e scolarle qualche minuto prima della cottura che deve essere molto al dente, versarle nella padella con le vongole, che intanto avrete rimessa sul fuoco, aggiungendo al bisogno qualche cucchiaio d'acqua di cottura della pasta, e mescolare mantecando per qualche minuto.
Impiattare, aggiungere il prezzemolo tritato e servire.

Vino:

Falanghina del Sannio D.O.C. 2012 prodotta dall'Azienda Vitivinicola Fontanarosa di Frasso Telesino (Bn)

Note:

Per la realizzazione di questo piatto abbiamo provato la pasta alle alghe della linea "Le Gemme del Vesuvio" prodotta dal Pastificio Grania S.r.l. con lavorazione tradizionale ad impasto lento, trafilatura in bronzo ed essiccazione a basse temperature, usando semola di grano duro selezionato miscelata a farina di alghe (lattuga di mare). Questa pasta di colore verde con contenuto di iodio che si aggira intorno a 130 µg per ogni 100 g, ha già un profumo intenso di mare a crudo, che si esalta ancora di più dopo averla cotta, ed abbina il sapore ai benefici salutari dati dallo iodio. "La salute vien mangiando" dicono i produttori di questa pasta, e questo slogan si addice appieno a questo prodotto e la prova è stata senz'altro positiva, si può ben dire che questa pasta favorisce una dieta varia ed equilibrata.
Si ringraziano per la collaborazione:
Pastificio Grania S.r.l.
Via Padula, 48/50
80030 Castello di Cisterna (Na)
Tel.: 0818841999 - 0810126471
e
Azienda Vitivinicola Fontanarosa
Via Arbusti, 90
82030 - Frasso Telesino (Bn)

 

 


Se hai inserito tu questa ricetta e ne sei l'autore, puoi richiedere GRATUITAMENTE l'applicazione del bollino RICETTA ORIGINALE, e richiederci successivamente la relativa certificazione GRATUITA.
Basta scaricare il modulo con la dichiarazione di paternità, compilarlo in tutte le sue parti a mano e inviarcelo (va bene anche una fotografia) all'indirizzo biennale@spaghettitaliani.com.

dichiarazione di paternità



















Copyright ©2018 - spaghettitaliani.com - Tutti i diritti sono riservati. È vietata qualsiasi utilizzazione, totale o parziale, dei contenuti inseriti nel presente portale.