Le Ricette di Luigi Farina - Blogger

Luigi Farina alias Il Cuochino

Ricette d'Autore

Ricetta inserita in archivio il giorno 08/11/2003 alle ore 10.29.41

Abbacchio alla cacciatora

Agnello, montone

Cuochino d'Oro 2017


voti ricevuti: 0

Questa ricetta, nel giorno 12-12-2018, è stata vista 52 volte

Nel 2016 (dal giorno 03/09/2016) è stata vista 0 volte, nel 2017 è stata vista 0 volte,
e nel 2018 è stata vista 794 volte

le statistiche delle ricette inserite nei Blog sono state attivate il 03/09/2016

Autore della Ricetta:

Donna Patrizia

Dosi per: 4

agnello kg 1200
olio 200 dl
sale q.b.
aglio cinque spicchi
rosmarino g 40
capperi g 20
acciughe cinque filetti
aceto ½ bicchiere
vino un bicchiere
farina g 20

Regione: Lazio

Esecuzione:

Per abbacchio si intende l'agnellino da latte ed è il piatto più tipico della cucina romanesca.

Tagliare l’agnello a pezzi di 3 cm di lato, versare mezzo bicchiere di olio extra vergine d’oliva nella padella ed aggiungere la carne.
Rosolare la carne e farla saltare a fuoco vivace, rigirando di tanto in tanto.
Preparare un trito di capperi,aglio, acciughe e rosmarino, un cucchiaio abbondante per ogni ingrediente.
Aggiungere il battuto alla carne rosolata e rigirarla per far penetrare l’impasto.
Versare sulla carne a pioggia la farina, mezzo litro di vino e un bicchiere di aceto.
Continuare a cuocere a fuoco vivo fino all’assorbimento completo del liquido.

Trucchi e segreti:
L'abbacchio indica un agnello giovane e si riconosce dal peso che non deve essere superiore ai 3 kg, e dal colore che appare rosa tenue.
Saltare un alimento significa cuocerlo a fuoco molto alto.

Vino:

Vino rosso del Lazio

Note:

Tratto dala rubrica "I Menù di donna Patrizia" a cura della Dott.ssa Elena Fantini - Menù per voi
https://www.spaghettitaliani.com/Rubriche/DonnaPatrizia.html

 

 


Se hai inserito tu questa ricetta e ne sei l'autore, puoi richiedere GRATUITAMENTE l'applicazione del bollino RICETTA ORIGINALE, e richiederci successivamente la relativa certificazione GRATUITA.
Basta scaricare il modulo con la dichiarazione di paternità, compilarlo in tutte le sue parti a mano e inviarcelo (va bene anche una fotografia) all'indirizzo biennale@spaghettitaliani.com.

dichiarazione di paternità



















Copyright ©2018 - spaghettitaliani.com - Tutti i diritti sono riservati. È vietata qualsiasi utilizzazione, totale o parziale, dei contenuti inseriti nel presente portale.