Le Ricette di Luigi Farina - Blogger

Luigi Farina alias Il Cuochino

Ricette d'Autore

Ricetta inserita in archivio il giorno 16/04/2003 alle ore 22.45.15

Gulash di manzo

Piatti unici

Cuochino d'Oro 2017


voti ricevuti: 0

Questa ricetta, nel giorno 12-12-2018, è stata vista 0 volte

Nel 2016 (dal giorno 03/09/2016) è stata vista 0 volte, nel 2017 è stata vista 0 volte,
e nel 2018 è stata vista 1.042 volte

le statistiche delle ricette inserite nei Blog sono state attivate il 03/09/2016

Autore della Ricetta:

Cristina

Ingredienti:

cipolla
strutto
paprica
vino rosso
paprica fresca
sale
peperoncino
patate
gnocchetti di farina
pasta corta rigata
pezzi di carne pregiati
spalla, coscetto, collo

Regione: Ungheria

Esecuzione:

Tagliate le carne a cubetti, fate appena rosolare la cipolla, (trasparente) nello strutto, (ogni tanto non fa male, credetemi, ma la carne conserva la sua tenerezza!!).
Diminuendo la fiamma, mescolate rapidamente la paprica nello strutto con la cipolla non troppo bollente, (ma se spostate un attimo dal fuoco, e meglio).
Versate la carne , non mescolate con il sugo, ma muovete ogni tanto la pentola, quando la carne ha lasciato un po' il suo sugo, cominciate aggiungere un po' di vino rosso, (vino di buona qualità, e corposo) e continuate a cucinare a foco lentissimo, per diversi ore, (gia.. la buon cucina desidera pazienza.) :-))
controllate ogni tanto, ma scuotendo un po' la pentola, senza mescolare... e aggiungere il vino, fino a coprire il carne, sempre. non chiudete del tutto il coperchio, ma lasciate semichiuso!!
Quando la carne e ben cotta aggiungete delle paprica fresca, tagliata a dadini, mescolate tutto, e cuocete ancora per una decina di minuti, sempre con il fuoco lento. SALATE solo alla fine della cottura, raccomando, a vostra piacere.
(se vi piace, e non ci sono bambini a tavola, potete migliorare con il peperoncino piccante)
Servite, come contorno, patate bollite, gnocchetti di farina, o la pasta corta rigata.

Note:

Gulash, (Porkolt) ma di usanza, voi lo chiamate spezzatino...
Per questo capolavoro della cucina ungherese ,simile al ragù, con un sugo ristretto, sostanzioso, non condensato ma neppure liquido, usiamo pezzi di carne pregiati, succosi (spalla, coscetto, collo, eventualmente petto).

 

 


Se hai inserito tu questa ricetta e ne sei l'autore, puoi richiedere GRATUITAMENTE l'applicazione del bollino RICETTA ORIGINALE, e richiederci successivamente la relativa certificazione GRATUITA.
Basta scaricare il modulo con la dichiarazione di paternità, compilarlo in tutte le sue parti a mano e inviarcelo (va bene anche una fotografia) all'indirizzo biennale@spaghettitaliani.com.

dichiarazione di paternità



















Copyright ©2018 - spaghettitaliani.com - Tutti i diritti sono riservati. È vietata qualsiasi utilizzazione, totale o parziale, dei contenuti inseriti nel presente portale.