Le Ricette di Fabio Armanno - Chef

fabio ChefSoigne

Ricette d'Autore

Ricetta inserita in archivio il giorno 11/11/2017 alle ore 19.50.43

Paccheri e mezzi paccheri ai sapori di Sicilia

Primi - Pastasciutte

Ricetta del giorno 07-11-2018

Cuochino d'Oro 2017


voti ricevuti: 13

Questa ricetta, nel giorno 17-11-2018, č stata vista 0 volte

Nel 2016 (dal giorno 03/09/2016) č stata vista 0 volte, nel 2017 č stata vista 3.874 volte,
e nel 2018 č stata vista 9.492 volte

le statistiche delle ricette inserite nei Blog sono state attivate il 03/09/2016

Autore della Ricetta:

Fabio Armanno

Chef

Dosi per: 4

n.12 paccheri
n. 12 mezzi paccheri
1 kg pomodori datterini freschi
n. 2 melanzane
n. 1 bulbo di aglio di Nubbia
500 ml di latte
200 cl di panna fresca
Olio evo q.b.
n. 3 cipolle di Giarratana
n. 3 mazzetti di basilico greco
g 100 mandorle di Avola
Sale e pepe q.b.
n.1 mazzetto di timo

Regione: Sicilia

Esecuzione:

Mettere a cuocere in una pentola il datterino ben pulito, la cipolla tritata ed il basilico per ricavare una salsa.
Tagliare in due le melanzane in senso verticale e fare delle incisioni, aggiungere timo, aglio, olio e sale ed infornare a 170° per 25 minuti.
Nel frattempo ricavare dei quadretti di melanzane che verranno fritti. Sbucciare l'aglio privandolo dell'anima e cuocerlo con del latte (operazione da ripetere per tre volte). Quando l'aglio č pronto, metterlo nel blender aggiungendo la panna precedentemente messa a ridurre, per ricavare la crema di aglio dolce.
Appena il pomodoro sarą pronto, passare in un colino cinese con frullatore ad immersione per ottenere una coulis di datterino. Sfornare le melanzane e recuperare la polpa quindi frullarla con olio, sale se occorre e ottenere la crema che riempirą la pasta.
Friggere le melanzane, cuocere la pasta e passarla in padella con olio evo, basilico e acqua di cottura.
Per impiattare usare un piatto fondo, coulis di datterino, paccheri e mezzi paccheri farciti con la crema di melanzana e guarnire con cubetti di melanzane fritte, pesto al basilico greco e gocce di aglio dolce e foglie di basilico.

Note:

Ho utilizzato tutti prodotti del territorio: la cipolla di Giarratana, le mandorle di Avola l'aglio di Nubbia.

 

 


Se hai inserito tu questa ricetta e ne sei l'autore, puoi richiedere GRATUITAMENTE l'applicazione del bollino RICETTA ORIGINALE, e richiederci successivamente la relativa certificazione GRATUITA.
Basta scaricare il modulo con la dichiarazione di paternitą, compilarlo in tutte le sue parti a mano e inviarcelo (va bene anche una fotografia) all'indirizzo biennale@spaghettitaliani.com.

dichiarazione di paternitą



















Copyright ©2018 - spaghettitaliani.com - Tutti i diritti sono riservati. Č vietata qualsiasi utilizzazione, totale o parziale, dei contenuti inseriti nel presente portale.