Le Ricette inserite su

spaghettitaliani.com

Ricette d'Autore

Ricetta inserita in archivio il giorno 05/03/2006 alle ore 16.42.42

Carpaccio di carne di vitello con carciofi

Manzo, vitello

Questa ricetta, nel giorno 16-08-2019, è stata vista 0 volte

Nel 2016 (dal giorno 03/09/2016) è stata vista 0 volte, nel 2017 è stata vista 0 volte,
e nel 2018 è stata vista 368 volte

le statistiche delle ricette inserite nei Blog sono state attivate il 03/09/2016

Autore della Ricetta:

Ida Trotta

Perugia

Dosi per: 4

gr. 600 fettine di carne tagliata finissima (circa 12)
1/2 bicchiere di vino bianco per la carne
gr. 100 groviera tagliata a fettine finissime
gr. 50 prosciutto cotto sottile tagliato a dadini
n. 8 carciofi crudi
1/2 bicchiere di vino bianco per i carciofi
1/2 cipolla tritata fine
olio (q.b.)
sale e pepe (q.b.)

Regione: Umbria

Esecuzione:

Pulire i carciofi e tagliarli a spicchietti piccoli.
Mettere in una casseruola la cipolla, il prosciutto cotto, l’olio e far soffriggere in modo che la cipolla diventi bionda.
Versare i carciofi e farli cuocere bagnando con il vino fino a farlo evaporare (salare e pepare).
Togliere i carciofi dal fuoco (devono essere al dente, poiché la cottura terminerà in forno con la carne).
Farcire le fettine con uno spicchietto di carciofo ed una fettina di groviera, farle ad involtino e legarle con un filo di erba cipollina, in modo da ottenere dei piccoli involtini.
Adagiare gli involtini in una pirofila (possibilmente inaderente) unta con olio di oliva, salare e pepare.
Disporre insieme alla carne anche i carciofi rimasti (con il sugo di cottura rimasto) mescolare delicatamente il tutto e infornare per circa 15÷20 minuti in forno a 200° (preriscaldato).
Bagnare con il vino a metà cottura e mescolare sempre delicatamente in modo da non far rompere la carne.

Note:

È un piatto pasquale da servire ben caldo. È gustoso e nel contempo molto delicato.

 

 


Se hai inserito tu questa ricetta e ne sei l'autore, puoi richiedere GRATUITAMENTE l'applicazione del bollino RICETTA ORIGINALE, e richiederci successivamente la relativa certificazione GRATUITA.
Basta scaricare il modulo con la dichiarazione di paternità, compilarlo in tutte le sue parti a mano e inviarcelo (va bene anche una fotografia) all'indirizzo biennale@spaghettitaliani.com.

dichiarazione di paternità



















Copyright ©2019 - spaghettitaliani.com - Tutti i diritti sono riservati. È vietata qualsiasi utilizzazione, totale o parziale, dei contenuti inseriti nel presente portale.