Le Ricette inserite su

spaghettitaliani.com

Ricette d'Autore

Ricetta inserita in archivio il giorno 23/01/2005 alle ore 17.05.26

Bucatini all'amatriciana

Pastasciutte

Questa ricetta, nel giorno 23-08-2019, è stata vista 0 volte

Nel 2016 (dal giorno 03/09/2016) è stata vista 0 volte, nel 2017 è stata vista 0 volte,
e nel 2018 è stata vista 1.306 volte

le statistiche delle ricette inserite nei Blog sono state attivate il 03/09/2016

Autore della Ricetta:

Erika

Piccola Cuoca Romana

Dosi per: 2

250 g di bucatini
200 g di passata di pomodoro
guanciale (o pancetta) a cubetti
olio q.b.
sale q.b.
pecorino romano, o parmigiano, o niente

Regione: Lazio

Esecuzione:

In una pentolina versate la passata di pomodoro, coprite e fate cuocere a fuoco molto basso.

Nel frattempo, in un padellino, preparate un soffritto con l'olio e il guanciale (o con la pancetta, per chi la preferisce), appena il guanciale si sarà un pò dorato, spegnete, coprite e mettete da parte.

Dedicatevi quindi alla passata: appena prenderà un pò di bollore, aggiungete poco sale e continuate a far cuocere a fuoco dolce. La quantità del sale deve essere proporzionata a ciò che aggiungerete dopo, vale a dire: se decidete di aggiungere il pecorino, allora dovrete mettere pochissimo sale nella passata; se invece volete usare il parmigiano (meno adatto per la ricetta) o, addirittura, non mettere nulla, allora potete metterne una dose maggiore, ma ricordandovi sempre della presenza del guanciale che, già di per sè è molto sapido.

Appena tutta l'acqua della passata si sarà ritirata e il pomodoro risulterà cotto, prendete il soffritto preparato in precedenza e versatelo all'interno della passata. Mescolate bene, fate amalgamare gli ingredienti e spegnete.

Cuocete i bucatini in acqua salata (per la quantità del sale vale la stessa cosa detta prima), scolateli, metteteli in una ciotola e versatevi sopra il sugo; solo a questo punto, aggiungete il perorino, mescolate bene e servite subito.

Vino:

Un rosso...ma non saprei quale!!!

Note:

Contrariamente a quanto si possa pensare, per la pasta all'amatriciana non serve nè aglio, nè cipolla... almeno è nata così, poi, negli anni, è stata rivisitata più volte, ma, in origine, l'amatriciana non "voleva" nè l'uno nè l'altra.

Credetemi, se seguirete bene tutti i procedimenti non rimpiangerete affatto la mancanza dell'aglio e della cipolla!

 

 


Se hai inserito tu questa ricetta e ne sei l'autore, puoi richiedere GRATUITAMENTE l'applicazione del bollino RICETTA ORIGINALE, e richiederci successivamente la relativa certificazione GRATUITA.
Basta scaricare il modulo con la dichiarazione di paternità, compilarlo in tutte le sue parti a mano e inviarcelo (va bene anche una fotografia) all'indirizzo biennale@spaghettitaliani.com.

dichiarazione di paternità



















Copyright ©2019 - spaghettitaliani.com - Tutti i diritti sono riservati. È vietata qualsiasi utilizzazione, totale o parziale, dei contenuti inseriti nel presente portale.