Le Ricette inserite su

spaghettitaliani.com

Ricette d'Autore

Ricetta inserita in archivio il giorno 09/11/2018 alle ore 16.23.09

Crispeddi ca lici (zeppole con le acciughe)

Antipasti caldi

Questa ricetta, nel giorno 18-08-2019, è stata vista 0 volte

Nel 2016 (dal giorno 03/09/2016) è stata vista 0 volte, nel 2017 è stata vista 0 volte,
e nel 2018 è stata vista 1.898 volte

le statistiche delle ricette inserite nei Blog sono state attivate il 03/09/2016

Autore della Ricetta:

Carlo Baccellieri

Dosi per: 10

un kg. di farina
50 gr. di lievito di birra
300 gr. di acciughe salate
olio d'oliva per friggere
sale

Regione: Calabria

Esecuzione:

Disponete la farina in un recipiente di terracotta interamente smaltato e a pareti svasate (bavanu), aggiungete il lievito diluito in poca acqua tiepida, un pizzico di sale ed impastate.
Lavorate la farina aggiungendo acqua tiepida fino ad ottenere una pasta molto morbida; continuate ancora per circa mezzora ed anche più battendo la pastella con la mano destra fino a rendere l'impasto filante.
Coprite l'impasto con un canovaccio e lasciatelo lievitare per quattro o cinque ore.
Nel frattempo deliscate le acciughe, tagliatele a pezzi e ponetele da parte.
Quando l'impasto sarà lievitato, mettete al fuoco una padella con abbondante olio d'oliva, poi ungetevi le mani di olio, prendete un po' di pastella (la quantità che entrerebbe in un cucchiaio) inseritevi dentro un pezzetto di acciuga, fatela allungare e lasciatela cadere nell'olio bollente.
Proseguite curando però che le crespelle friggano sempre in abbondante olio senza attaccarsi l'un l'altra.
Non appena dorate, toglietele e fatele asciugare su un foglio di carta assorbente.
Proseguite fino ad esaurimento dell'impasto.
Si servono caldissime.

Vino:

Cirò bianco

Note:

I crispeddi, in una forma semplificata e rimpicciolita, sono divenute uno stuzzichino immancabile nell'aperitivo servito nei bar di Reggio.

 

 


Se hai inserito tu questa ricetta e ne sei l'autore, puoi richiedere GRATUITAMENTE l'applicazione del bollino RICETTA ORIGINALE, e richiederci successivamente la relativa certificazione GRATUITA.
Basta scaricare il modulo con la dichiarazione di paternità, compilarlo in tutte le sue parti a mano e inviarcelo (va bene anche una fotografia) all'indirizzo biennale@spaghettitaliani.com.

dichiarazione di paternità



















Copyright ©2019 - spaghettitaliani.com - Tutti i diritti sono riservati. È vietata qualsiasi utilizzazione, totale o parziale, dei contenuti inseriti nel presente portale.