Le Ricette di Salvatore Viviani - Chef

Salvatore Viviani

             

Ricette d'Autore

Ricetta inserita in archivio il giorno 20/02/2016 alle ore 10.35.57

Risotto al Tè Nero affumicato al Pino, Vongole, Carpaccio di Gamberi Rossi, Fiori Eduli e Riduzione di Soja

Riso

Questa ricetta, nel giorno 22-07-2019, è stata vista 0 volte

Nel 2016 (dal giorno 03/09/2016) è stata vista 1.899 volte, nel 2017 è stata vista 9.134 volte,
e nel 2018 è stata vista 12.403 volte

le statistiche delle ricette inserite nei Blog sono state attivate il 03/09/2016

Autore della Ricetta:

Alessandra Civilla e Salvatore Viviani

Chef

Dosi per: 2

Per il Carpaccio:
10 Gamberi rossi, puliti
Olio q.b.
Sale q.b.
Pepe q.b.

Per la riduzione di Soia:
Soia 5 dl
Brodo vegetale 2 dl
Zucchero 200 g
Frutti Rossi 3 dl, centrifugato di frutti rossi misti

Per il Risotto:
Riso 160 g, acquerello invecchiato 1 anno
Brodo vegetale q.b.
Vongole 20/25 sgusciate, con la loro acqua
Té Nero affumicato al pino lapsang souchong
Burro 70 g
Germogli

Regione: Puglia

Esecuzione:

Per il Carpaccio:
Preparare il Carpaccio di Gamberi privandoli dell'intestino e battere leggermente.
Insaporire con olio, sale e pepe.
Dare una forma cicrcolare e tenere da parte.

Per la riduzione di soia:
Mettere tutti gli ingredienti sul fornello e ridurre fino alla metà della quantità iniziale e ad una consistenza più densa.

Per il Risotto:
Tostare il riso a secco per pochi minuti.
Bagnare con un mestolo di brodo vegetale, aggiungere le vongole sgusciate e la loro acqua filtrata.
Continuare la cottura bagnano solo con l'infuso del té filtrato in precedenza.
Ultimare la cottura e mantecare con il burro a fiamma spenta.
Aggiustare di sale e pepe.

Impiattare il risotto al centro del carpaccio, ultimare con fiori eduli, germogli piccanti e gocce di riduzione di soia.

Vino:

Galatina Bianco

 

 


Se hai inserito tu questa ricetta e ne sei l'autore, puoi richiedere GRATUITAMENTE l'applicazione del bollino RICETTA ORIGINALE, e richiederci successivamente la relativa certificazione GRATUITA.
Basta scaricare il modulo con la dichiarazione di paternità, compilarlo in tutte le sue parti a mano e inviarcelo (va bene anche una fotografia) all'indirizzo biennale@spaghettitaliani.com.

dichiarazione di paternità



















Copyright ©2019 - spaghettitaliani.com - Tutti i diritti sono riservati. È vietata qualsiasi utilizzazione, totale o parziale, dei contenuti inseriti nel presente portale.