Le Ricette di Giuseppe Ferola - Chef

Giuseppe Ferola

             

Ricette d'Autore

Ricetta inserita in archivio il giorno 08/04/2017 alle ore 11.26.32

Triglia di scoglio alle verdure con salsa ai pomodorini gialli del piennolo e guanciale di maiale nero casertano

Pesce

Questa ricetta, nel giorno 14-07-2019, è stata vista 0 volte

Nel 2016 (dal giorno 03/09/2016) è stata vista 0 volte, nel 2017 è stata vista 17.308 volte,
e nel 2018 è stata vista 32.675 volte

le statistiche delle ricette inserite nei Blog sono state attivate il 03/09/2016

Dosi per: 4

2 triglie di scoglio di 180-150 gr l’una
500 gr di pomodorini gialli del piennolo (raccolti a settembre dal monte Massa di Somma Vesuviana)
12 fettine di guanciale
1 zucchina
1 melanzana
1 carota
1 pomodoro da insalata
1 cipollotto fresco
Rosmarino (selvatico se possibile)
Sale q.b.
Prezzemolo
Olio extra vergine di oliva q.b.
Semi di coriandolo
1 spicchio d’aglio basilico

Regione: Campania

Esecuzione:

Pulire accuratamente le triglie precedentemente squamate, diliscarle e con l’ausilio di un coltello affilato formare due filetti; con una pinza da lische rimuovere le lische accuratamente.
Formare con le verdure una brunoise ( cubetti di verdure molto piccoli) scottarla in padella con poco cipollotto tritato per due minuti circa con poco sale e pochissimi semi di coriandolo.
Far rosolare uno spicchio d’aglio nell’olio extra vergine d’oliva e lasciare cuocere per pochi minuti i pomodorini gialli. Alla fine della cottura aggiungere del basilico che verrà poi eliminato dalla salsa insieme allo spicchio di aglio.
Con un passino a rete sottile passare la salsa di pomodorini gialli fino ad ottenere una crema liscia ed omogenea
Adagiare le verdure sui filetti di triglia per poi accoppiare i due filetti di pesce per ricomporre la forma del pesce.
Avvolgere i pesci col guanciale.
Disporre su una teglia della carta da forno ed informare a circa 200 gradi per circa 5 minuti.

Per impiattare:
Versare la salsa sul piatto adagiandovi poi le triglie, con le verdure rimaste guarnire il piatto.
Decorare con un rametto di rosmarino, possibilmente selvatico per aggiungere profumo alla preparazione.

 

 


Se hai inserito tu questa ricetta e ne sei l'autore, puoi richiedere GRATUITAMENTE l'applicazione del bollino RICETTA ORIGINALE, e richiederci successivamente la relativa certificazione GRATUITA.
Basta scaricare il modulo con la dichiarazione di paternità, compilarlo in tutte le sue parti a mano e inviarcelo (va bene anche una fotografia) all'indirizzo biennale@spaghettitaliani.com.

dichiarazione di paternità



















Copyright ©2019 - spaghettitaliani.com - Tutti i diritti sono riservati. È vietata qualsiasi utilizzazione, totale o parziale, dei contenuti inseriti nel presente portale.