Evento inserito il 18/01/2018 da Luigi Farina - Spaghettaro

Eventi di musica e teatro

04/02 - Teatro Orione - Palermo - VENTIdiCIOTTO artisti uniti per un mediterraneo di pace da un'idea di Aida Satta Flores

immagine in primo piano


“Venti di ciotto”
(un progetto di Aida Satta Flores)
Perché “la vita è l’arte dell’incontro” in un Mediterraneo di Pace.
Per celebrare insieme le proclamazioni di Palermo e La Valletta (Malta) Capitali della Cultura 2018
(per l’Italia e per l’Europa)

Domenica 4 febbraio, ore 21
Teatro Orione – Palermo
Ingresso libero fino ad esaurimento posti


Un grande concerto, con Aida Satta Flores, la DCapital’s Band e tanti artisti ospiti,, Palermitani e Maltesi, di fama Nazionale, per festeggiare la proclamazione di Palermo Capitale Italiana della Cultura 2018 e de La Valletta (Malta) Capitale Europea della Cultura 2018.
Il gemellaggio culturale, artistico e musicale di Palermo e Malta, simboli di accoglienza e sincretismi culturali.
L’evento-concerto “Venti di ciotto” nasce da un’idea di Aida Satta Flores, per celebrare, a inizio del 2018, le proclamazioni di Palermo quale Capitale Italiana della Cultura, e di La Valletta (Malta) quale Capitale Europea della Cultura. Come scrivevano Vinicius De Moraes, Giuseppe Ungaretti e Sergio Endrigo, “la vita è l’arte dell’incontro”: la Satta Flores e la big band DCapital’s Band si sono conosciuti a Sanremo, il 17 dicembre 2016, ove Aida, al Teatro del Casinò di Sanremo, vinse la finale di SanremoSenior, e la DCapital’s Band si esibiva come ospite internazionale. I musicisti Maltesi restarono folgorati dalla canzone “Tacco e stacco” di Aida, e la invitarono, come special guest, al megaconcerto, il 29 luglio 2017, nell’antica Fortezza de La Cittadella, a Gozo: grande successo di pubblico, stampa specializzata e Autorità Maltesi presenti nella splendida location.
La manifestazione è una sorta di “chiamata alle arti” che rispetta e sottolinea l’importanza della salvaguardia delle identità, umanistiche, culturali, artistiche e musicali, vera corazza contro tutte le omologazioni dettate dai media; l’arguta allegoria è già presente nel titolo, “Venti di ciotto” a sottolineare il buon vento della cultura che passa necessariamente dal rispetto dell’ambiente naturale, dall’accoglienza del diverso da noi … e quei “ciotti”, sono sassi da sempre presenti sule coste delle nostre Isole, delle nostre Perle del Mediterraneo di Pace e Accoglienza.
La Sicilia e Malta, Palermo e La Valletta, da sempre, si sono mostrate “isole” pronte ad accogliere il “diverso” da noi, miscelando razze e culture di mondi apparentemente lontani in un magnifico “unicum” di convivenza civile e di Pace. Il senso civico di queste due generose realtà del Mediterraneo , non solo geografiche, come Palermo e La Valletta, hanno di certo contribuito alle loro proclamazioni, nell’anno 2018, di Capitali della Cultura, Italiana ed Europea.
Perché la Cultura vera, viva, non “parolaia”, passa inevitabilmente dal senso civico ed umano di accoglienza. E la vita, si sa, “è l’arte dell’incontro”.


La manifestazione si snoderà in due tempi.


Il primo tempo, più intimo, d’“autore”, rappresentativo della più alta tradizione di Canzone d’Autore Italiana (Palermo Capitale Italiana della Cultura 2018), prediligerà tematiche legate ai valori universali, e musicalmente sarà affidato alla maestria dei musicisti di Aida Satta Flores, vere eccellenze Siciliane musicali, Alessandro Valenza al piano, Davide Rizzuto al violino, Davide Inguaggiato al contrabbasso; e alle voci dei nostri artisti Palermitani, la stessa Aida Satta Flores, Francesco Giunta, Giulia Mei, Alessio Scarlata.
Il secondo tempo, più “dancing”, nelle mani della DCapital’s Band, diretta dal Maestro George Apap, e l’ospite di fama Nazionale Maltese Ozzy Lino, attraverso la rivisitazione di cover ballabili e internazionali, trasformerà la platea del teatro in una festosa discoteca di inizio anno nuovo, affascinando e coinvolgendo i Giovani, di cui la Città di Palermo è stata Capitale nel 2017. Un secondo tempo da ballare e da cantare, omaggiando La Valletta, Capitale Europea della Cultura 2018.
L’abbraccio tra le due isole Mediterranee, simbolo di accoglienza e pacifica convivenza, Sicilia/Malta, Palermo/La Valletta, culminerà con le esibizioni dei nostri artisti cantautori e cantanti Palermitani insieme alla DCapital’s band.
La manifestazione gode della partecipazione di vere Eccellenze Culturali e Musicali della nostra terra e della terra di Malta, come Aida Satta Flores, Francesco Giunta, Ozzy Lino, ma anche di giovani talenti capaci di affascinare ed attirare il mondo dei giovani, di “nuove promesse” nel campo della canzone d’autore, come Giulia Mei, della musica pop, come Alessio Scarlata, rappresentanti di un futuro artistico che possa prospettarsi roseo, alto, identitario e “controcorrente” rispetto alle mediocrità circolanti.
Nota 1 – La Big Band Maltese, DCapital’s Band, insieme all’ideatrice dell’evento in oggetto, Aida Satta Flores, promuoveranno il concerto anche la mattina di sabato 3 febbraio 2018, nella sede dei Cantieri Culturali della Zisa, ospiti-oratori, nell’ambito dell’incontro-convegno “CLICK DAY”, alla presenza di autorità ed Istituzioni Palermitane e Maltesi (ministro, ambasciatrice,…), ove saranno presentati tutti i progetti 2018 inerenti il gemellaggio Palermo - Malta (“Casa Malta”; “Casa Palermo”).
Palermo e La Valletta, da sempre, sono emblema di quell’attitudine all’accoglienza, un “porto” aperto a tutti, che sta alla base d’ogni civile senso dell’esistenza umana, simbolo di quel sincretismo culturale che a Palermo ha prodotto i suoi frutti, ultimamente, con la proclamazione del percorso Arabo-Normanno, da parte dell’Unesco, il 3 luglio 2015.

 


Music Center interessato:


evento segnalato su www.musicaeteatro.com by www.spaghettitaliani.com


 

VENTIdiCIOTTO ( - )

Aida Satta Flores ( - )

Aida Satta Flores ( - )















Copyright © 2016 - spaghettitaliani.com - Tutti i diritti sono riservati. È vietata qualsiasi utilizzazione, totale o parziale, dei contenuti inseriti nel presente portale.