Go to English Version (Not available)

Testo di Gino Adamo. Pagina realizzata da Luigi  Farina (lfarina52@hotmail.com)

Data ultima revisione: 3 Gennaio 2002

Rubriche - Attualità gastronomiche

Home Page Pagina iniziale Ricette Ricette offerte Menu del mese Vini Vetrine Cenni storici Feste in piazza Rubriche

Se questo sito ti piacerà: Proponilo ai tuoi amici, cliccando quì!


vai all'indice degli articoli

 

          

          Ha scritto colui che è considerato il padre della scienza gastronomica, Giovanni Anthelme Brillat-Savarin: «La scoperta di una nuova pietanza giova alla felicità del genere umano più che la scoperta di una nuova stella».

          Purtuttavia, i libri che raccontano le vicende del genere umano spendono poche righe per queste scoperte, quasi si vergognassero dei momenti in cui l’uomo si mette a tavola: fatto abbastanza strano ove si rifletta che le civiltà sorgono e si sviluppano solo quando i popoli domano la fame. Tant’è che i trattati di storia hanno notevoli legami con i manuali di cucina, sia nelle grandi vicende, sia negli episodi di minor importanza. 

          Prendiamo l’origine della maionese che nasce durante la conquista di Mahon, nelle Baleari, operata dal duca di Richelieu; il tedesco Kipfel ricorda l’assedio turco di Vienna del 1683, quando gli assediati facevano colazione con un panino a forma di mezzaluna: alla faccia dei Turchi e di Maometto, si capisce. Finanche il famoso liquore siciliano, il Marsala, ha reso indirettamente un prezioso servizio all’unità d’Italia, agevolando lo sbarco di Garibaldi sull’Isola. Due fregate inglesi erano allora sopraggiunte per proteggere i depositi di quel vino (di proprietà britannica) e, così facendo, hanno provvidenzialmente ostacolato l’azione di una corvetta borbonica che stava piombando addosso alle navi dei garibaldini. 

          E che dire poi di invasioni, guerre, scoperte geografiche, e traffici originati dalla pressante necessità di mettere “qualcosa” in pentola? 

          Insomma, ce n’è più che a sufficienza per far risaltare l’importanza dell’alimentazione dal punto di vista storico, sociale e ovviamente economico.

 

 

vai all'indice degli articoli

 





Buona lettura dalla redazione

Mondo con nuvole in movimento

Logo L. F. Soft

L. F. Soft di Luigi Farina
E-mail: info@spaghettitaliani.com

L. F. Soft