Utenti attivi nel Network di spaghettitaliani: 3.455

pagina per la stampa

Spettacoli

Condividi

inserito da:

Renato Aiello

Protagonista

renatoaiello

Data evento: dal 21-01-2020 al 14-04-2020
Dal 21 gennaio al 14 aprile dodici appuntamenti al Cinema De Seta di Palermo per Cinémardi, rassegna cinematografica dell'Institut français Palermo con film francesi in lingua originale nel capoluogo siciliano

Al via Cinémardi, la rassegna cinematografica organizzata dall'Institut français Palermo, in collaborazione con Assessorato alle Culture del Comune di Palermo e Institut français cinéma.

Questa decima edizione proporrà come di consueto delle opere per la maggior parte inedite nelle sale italiane, in versione originale con sottotitoli in italiano.

La rassegna si aprirà con Les Confins du monde, sedicesimo lungometraggio di Guillaume Nicloux, cineasta atipico, intrigante e prolifico, che da una trentina d'anni costruisce opere dense e uniche esplorando tutti i generi e i formati. Tra i veterani, citiamo la regista Catherine Corsini, che propone un cinema risolutamente femminista e impegnato. Con Un amour impossible, ci consegna un adattamento sensibile di un libro controverso di Christine Angot e firma un melodramma magnifico di un'ampiezza tragica. Anne Fontaine ama sondare i desideri, sfidare i tabù e infrangere le barriere. Il suo ultimo film, Blanche comme neige, è un adattamento malizioso della favola di Biancaneve dove non mancano seduzione e sesso. Infine, con L'adieu à la nuit, André Téchiné realizza uno dei suoi più bei film degli ultimi anni, un ritratto lirico e complesso di una donna impotente davanti alla radicalizzazione del nipote.

Come sempre, Cinémardi offre uno spazio privilegiato alle opere prime, che rappresentano la metà della selezione. Si potrà così scoprire il cinema ibrido e romantico di Caroline Poggi e Jonathan Vinel (Jessica forever). Con Un beau voyou, Lucas Bernard rivisita con creatività la figura del ladruncolo e realizza una commedia lunare ispirandosi pienamente e consapevolmente a Simenon, Verneuil o ancora Howard Hawks. Les Chatouilles, codiretto da Eric Métayer e Andréa Bescond a partire dal dramma autobiografico della seconda, e Mais vous êtes fous di Audrey Diwan, tratto da una storia vera, sono due racconti pudici e pungenti, sensibili e romanzeschi. Apprezzabili infine le proposte particolari (ed entusiasmanti) rappresentate da Guy, dell'umorista Alex Lutz, un mockumentary pieno di emozione e di melanconia sul rapporto tra padre e figlio, la vita da artista e il tempo che scorre, e Deux fils, dell'attore Félix Moati, film allo stesso tempo leggero e metafisico, che può vantare degli attori sensibili e dei dialoghi incredibilmente divertenti.

Il cinema di genere è anche presente, in particolare con Les Fauves, che si inscrive in un "naturalismo fantastico" che sembra essere il mantra di una nuova generazione di cineasti francesi cresciuti con il cinema di genere americano (da Spielberg a Carpenter, passando dai film dell'orrore).

Infine, François Ruffin e Gilles Perret seguono i gilets jaunes in un documentario impegnato (J'veux du soleil !) che raccoglie le testimonianze dei cittadini francesi che subiscono il precariato e la povertà, l'esclusione e la disperazione.

Tutti i film verranno proiettati alle ore 21 e sono in lingua originale con i sottotitoli in italiano. L'ingresso è libero.

comunicato stampa IFP


evento segnalato su www.musicaeteatro.com by www.spaghettitaliani.com

SPAGHETTITALIANI SOCIAL NETWORK

Buon pomeriggio anonimo

per inserire un proprio commento si deve essere registrati ed effettuare il login


Associazione Spaghettitaliani

La News che stai visualizzando contiene uno spazio interattivo dove, se vorrai, potrai aggiungere un tuo commento.
Per potere inserire un proprio commento si dovrà essere registrati ed avere preventivamente effettuato il login.


News spaghettitaliani