Utenti attivi nel Network di spaghettitaliani: 3.433

pagina per la stampa

Spettacoli

Condividi

inserito da:

Renato Aiello

Protagonista

renatoaiello

Data evento: 19-12-2017
Al Cinema De Seta di Palermo l'ultimo film del ciclo francese "Cinemardi" organizzato dall'Institut Franšais in autunno: "Rosalie Blum" di Julien Rappeneau, martedi 19 dicembre alle ore 21 in lingua originale

Ultimo appuntamento per la rassegna Cinemardi, il Cinema di martedi, mardi in francese, voluta, pensata, ideata e organizzata dall'Institut Franšais di Palermo, che chiude cosý il ciclo di film del nuovo cinema d'oltralpe d'autore prima della pausa natalizia. Al cinema De Seta del capoluogo siciliano Ŕ tempo di "Rosalie Blum" di Julien Rappeneau (Francia, 2015), pellicola in proiezione martedý 19 dicembre alle ore 21 in sala, versione originale coi sottotitoli in italiano, ingresso libero come sempre.

Vincent Machot conosce a memoria la sua vita. Si divide tra la parruccheria, suo cugino, il suo gatto e una madre decisamente troppo invadente. Ma a volte la vita rivela delle sorprese, anche per i pi¨ prudenti... Incrocia per caso Rosalie Blum, una donna misteriosa e solitaria, che Ŕ convinto di avere giÓ visto. Ma dove? Intrigato, decide di seguirla ovunque, nella speranza di saperne di pi¨. Non sa che questo pedinamento lo trascinerÓ in un'avventura piena di imprevisti in cui scoprirÓ dei personaggio fantastici e affascinanti. Una cosa Ŕ sicura: la vita di Vincent Machot cambierÓ.

Con questo adattamento del fumetto di Camille Jourdy, Julien Rappeneau firma il suo primo lungometraggio. Reinventa l'universo grafico e la struttura, qui ridistribuita in tre capitoli dedicati ai personaggi principali (nell'ordine: Vincent, Aude, giovane bionda e disincantata nipote di Rosalie Blum e Rosalie stessa), riprendendo per tre volte la storia all'inizio, dal punto di vista di ciascuno. Crea una storia originale, piena di sorprese e umanitÓ, una storia che trae origine dal quotidiano reale e dal quotidiano provinciale (il film Ŕ girato a Nevers) di persone grigie, solitarie, sconsolate.
Mescolando poesia e leggerezza, malinconia, umorismo e suspense, Rosalie Blum ricorda l'universo de Il Favoloso mondo di AmÚlie di Jean-Pierre Jeunet nel suo modo di reincantare il quotidiano.


evento segnalato su www.musicaeteatro.com by www.spaghettitaliani.com

SPAGHETTITALIANI SOCIAL NETWORK

Buona sera anonimo

per inserire un proprio commento si deve essere registrati ed effettuare il login


Associazione Spaghettitaliani

La News che stai visualizzando contiene uno spazio interattivo dove, se vorrai, potrai aggiungere un tuo commento.
Per potere inserire un proprio commento si dovrÓ essere registrati ed avere preventivamente effettuato il login.


News spaghettitaliani