Go to English Version (Not available)

Testi di Gino Adamo. Pagina realizzata da Luigi Farina

Data ultima revisione: 29 Agosto 2001

 

Come cambiano le abitudini alimentari dei giovani yuppies americani: dal "fast" allo "slow"

EDITORIALE


Se questo sito ti piacerà: Proponilo ai tuoi amici, cliccando quì!


torna all'indice degli articoli

 

          Tra i giovani californiani che hanno guadagnato lautamente nel boom del Nasdaq, non manca chi approfitta della recessione per una favolosa escursione in Europa; mentre altri si sono arruolati come volontari per aiutare i paesi del Terzo mondo. La crisi ha fatto ritrovare agli USA alcuni valori da tempo emarginati dal contesto etico-politico. 


          Anche a tavola si avverte un certo sentore di “revisionismo”. 

          Nel Paese che ha imposto il “fastfood” al mondo, i brillanti “colletti bianchi” della costa del Pacifico si sono tramutati oggi in consumatori di organicfood, prodotti che saturano ormai i supermercati biologici (cioè quelli che non ammettono alcuna forma di modificazioni genetiche e uso di pesticidi). 

          Attualmente in certi locali della California si paga fino a oltre 6.000 lire un cappuccino politicamente corretto, ma tutt'altro che rapido. Difatti, occorre attendere un po’ prima d’essere serviti: fino a venti minuti. Frattanto, si possono leggere - con tutta calma - i giornali che puntualmente il locale mette a disposizione della clientela.

torna all'indice degli articoli



Buona lettura dalla redazione

Mondo con nuvole in movimento

Logo L. F. Soft

L. F. Soft di Luigi Farina
E-mail: lfarina52@hotmail.com

L. F. Soft