<- 2017

2019 ->

Febbraio 2018


1

Cartoccio mare e Monti

inserita da:


Vito Zizzo Altavilla Milicia (Palermo)


2

Risotto scomposto con Guanciale sfumato all'Aceto Balsamico di Modena, Rucola e Pachino

inserita da:


Stefano Bartolucci Valmontone (Roma)


3

Pizza con broccoli, fior di latte, peperone crusco e formaggio mandarone

inserita da:


Michele Leo Nola (Napoli)


4

Le Maruzze: Pasta con cozze, pomodorini confit e peperoncini di fiume

inserita da:


Michele Mazzola Piano di Sorrento (Napoli)


5

Millefoglie di tonno con radicchio e scaglie di cacio cavallo in salsa di pere all’aglio

inserita da:


Luigi Alioto Lipari (Messina)


6

Friggitelli con salsiccia

inserita da:


Pasquale Franzese Iglesias (Carbonia Iglesias)


7

Medaglioni di peperoni al profumo di salvia

inserita da:


Giuseppe Esposito Foligno (Perugia)


8

Parmigiana di Melanzane

inserita da:


Gian Maria Le Mura ()


9

Spaghetti risottati aglio e olio evo Principe del Vulture DOP su crema di pane di Matera, polvere di peperone secco IGP di Senise e prezzemolo fritto.

inserita da:


Andrea Barone Rapolla (Potenza)


10

Pesce spada in farina di olive, o granella, adagiato su passatina di ceci, prezzemolo croccante, con polpettine di verdurine e gocce di zucca con fiori di campo essiccati

inserita da:


Costantino Silvestre Lucera (Foggia)


11

Tortello ricotta e spinaci al burro e salvia

inserita da:


Gian Maria Le Mura ()


12

Torta di pesche

inserita da:


Renato Aiello Napoli (Napoli)


13

La Lasagna di Carnevale

inserita da:


Simonetta Savino Napoli (Napoli)


14

Pesce all'acqua pazza

inserita da:


Pasquale Franzese Iglesias (Carbonia Iglesias)


15

Crostata alla crema per celiaci

inserita da:


Salvatore Viviani Reggio Emilia (Reggio Emilia)


16

Arcobaleno Mediterraneo, con filettino di spatola farcito con cipolla in agrodolce e caponatina di verdure

inserita da:


Antonino Di Carlo Raffadali (Agrigento)


17

Canonsei alla bergamasca

inserita da:


Mario Savona Comun Nuovo (Bergamo)


18

Tortel di patate con speck (Rösti)

inserita da:


Pasquale Esposito Milano (Milano)


19

Tortino di zucchine

inserita da:


Luigi Farina Palermo (Palermo)


20

Crema bruciata/Crème brûlée/Crema catalana/Burnt cream

inserita da:


Pasquale Franzese Iglesias (Carbonia Iglesias)


21

Risottino all’arancia con tonno scottato all’arabica

inserita da:


Simone Pezzulla Cogliate (Monza e della Brianza)


22

Umos Bouche Ravioli

inserita da:


Gian Maria Le Mura ()


23

Raviolo di grano saraceno con pistacchio di bronte, gamberi rossi di Mazzara e burrata su fonduta di taleggio, riduzione di arancia tarocco di Sicilia, schiuma di salvia e limone sfusato d’Amalfi

inserita da:


Sabatino Nunziata Napoli (Napoli)


24

Alici ripiene alla Cilentana

inserita da:


Gerardo Del Duca Torre Orsaia (Salerno)


25

Mille foglie di gamberi con crema al burro di ricci di mare, con gocce di bisque di aragosta

inserita da:


Costantino Silvestre Lucera (Foggia)


26

Pasta Pesce spada e Melanzane

inserita da:


Anthony Andaloro ()


27

Tonnarelli fave e pecorino

inserita da:


Mirco Di Trizio Roma (Roma)


28

Code di gamberi in bella vista , marinati ai limoni di Sorrento su letto di zucchine genovesi ,con una sinfonia di verdurine

inserita da:


Antonino Di Carlo Raffadali (Agrigento)


 

Zuppa di verza e castagne

 

Antipasti - Antipasti caldi

Antipasti - Antipasti caldi

 

inserita da:

Paolo De Gregorio

Paolo De Gregorio da Sant'Agata sui due Golfi (NA)

 

foto piatto

Dosi per: 4

200 gr. di castagne spezzate
1 spicchio d’aglio
1 pizzico di peperoncino
2 etti di crostini di pane
2 kg. di verza
olio extra vergine di oliva
sale
un pizzico di finocchietto
2 o 3 foglioline di alloro

 

Esecuzione:

Ammollare le castagne per circa 7-8 ore, quindi lessatele in abbondante acqua insieme a due massimo tre foglioline di alloro. Cuocete per circa un’ora, finchè avranno raggiunto il loro punto di cottura.
In un’ampia pentola soffriggere in olio extra vergine d’oliva uno spicchio di aglio appena rosolato, togliere l’aglio e aggiungere la verza con un poco di acqua. Farla cuocere per circa 40 minuti a fuoco lento. A questo punto unite alla verza le castagne, precedentemente cotte, e aggiungete dei semi di finocchietto selvatico di San Costanzo (zona tipica di Massa Lubrense ).
Servite la zuppa calda in ciotole di ceramica, eventualmente aggiungendo crostini di pane ed un filo d’olio extra vergine di oliva.

 

Regione: Campania

 


per contatti: biennale@spaghettitaliani.com