Le Ricette di Pasquale Franzese - Chef

Pasquale Franzese

Ricette d'Autore

Ricetta inserita in archivio il giorno 12/03/2018 alle ore 10.53.19

Nidi di tagliatelle al ragł con ciliegine di bufala

Primi - Timballi, pasticci

Questa ricetta, nel giorno 20-09-2018, č stata vista 155 volte

Nel 2016 (dal giorno 03/09/2016) č stata vista 0 volte, nel 2017 č stata vista 0 volte,
e nel 2018 č stata vista 18.873 volte

le statistiche delle ricette inserite nei Blog sono state attivate il 03/09/2016

Autore della Ricetta:

Pasquale Franzese

Chef/Docente di enogastronomia

Dosi per: 10

800 gr nidi di tagliatelle secche (n°30 nidi)
1 kg ragł alla napoletana
500 ml besciamella abbastanza liquida
30 n° ciliegine di bufala
100 gr formaggio grana grattugiato
30 n° foglie di basilico
100 ml olio evo
5 gr pepe nero (facoltativo)

Regione: Campania

Esecuzione:

Imburrare una teglia alta.
Diluire i 500 gr di ragł con 500 gr di acqua, versare tutto nella teglia.
Adagiare nella teglia i nidi di tagliatelle secche.
La salsa diluita deve superare la metą dell’altezza delle tagliatelle, allungare con acqua se č necessario.
Versare la salsa besciamella al centro di ogni nido di tagliatella.
Adagiare le foglie di basilico al centro delle tagliatelle e poi adagiare un mezzo cucchiaio di ragł (non diluito) sopra ad ogni foglia di basilico.
Mettere al centro di ogni nido la ciliegina di bufala.
Versare su ogni ciliegina il formaggio e l’olio.
Coprire la teglia con carta alluminio ed infornare a 180° per 30 min.

Vino:

Cantina Piero Mancini: Falcale Cannonau, Cannonau di Sardegna DOC
Uno splendido Cannonau, vanto della produzione Piero Mancini, il cui nome volutamente ricorda il falco, lo splendido volatile che si libra ben alto nel cielo. Un vino che si pone al di sopra, che si differenzia, che affascina. Il miglior contributo ai pił raffinati piatti della cucina italiana.

Note:

Questo piatto viene preparato per i giorni delle occasioni "pasquali" come pasta al forno, accompagnato dal tortano "torta rustica" salato o dolce e dal migliaccio, un dessert fatto con semolino, latte e zucchero, piatti semplici e gustosi, come pasta si possono utilizzare anche i capelli d'angelo, ovviamente i tempi di cottura saranno ridotti a differenza delle tagliatelle.
ll segreto di questo piatto sta proprio nella preparazione del ragł partenopeo, da non confonderlo con quello Toscano, sta nella cottura lenta e lunga, che conferisce quel sapore e quella consistenza che lo rendono unico. Si dice infatti che deve “pippiare” (cuocere lentamente), varia dalle 3 ore alle 6 ore di cottura.
il mio primo libro pubblicato:
http://ilmiolibro.kataweb.it/schedalibro.asp?id=914360
il mio secondo libro pubblicato:
http://ilmiolibro.kataweb.it/libro/cucina/88462/i-segreti-del-pizzaiolo/

 

 


Se hai inserito tu questa ricetta e ne sei l'autore, puoi richiedere GRATUITAMENTE l'applicazione del bollino RICETTA ORIGINALE, e richiederci successivamente la relativa certificazione GRATUITA.
Basta scaricare il modulo con la dichiarazione di paternitą, compilarlo in tutte le sue parti a mano e inviarcelo (va bene anche una fotografia) all'indirizzo biennale@spaghettitaliani.com.

dichiarazione di paternitą


-Nidi di tagliatelle al ragł con ciliegine di bufala ( - )


-Nidi di tagliatelle al ragł con ciliegine di bufala ( - )


-Nidi di tagliatelle al ragł con ciliegine di bufala ( - )


-Nidi di tagliatelle al ragł con ciliegine di bufala ( - )











Copyright ©2018 - spaghettitaliani.com - Tutti i diritti sono riservati. Č vietata qualsiasi utilizzazione, totale o parziale, dei contenuti inseriti nel presente portale.