Febbraio

2003

Spaghetti Italiani - Portale di Gastronomia

Febbraio

2003

 

Home Page

 

SPORT

 

LeRicette

Archivio Ricette

Ricette Offerte

Menu del mese

 

I Ristoranti

Scegli regione

 

Speciale Vini

I vini

Le cantine

 

Eventi 2003

 

Magazine

Le Rubriche

Gli Avvenimenti

Articoli del mese

Indice articoli

Album delle foto

NewsLetter

 

Le Vetrine

 

Le Statistiche

 

La Mappa

 

Promozioni

Visualizza tutte le promozioni in atto, le offerte a te riservate, potrai trovare libri a condizioni particolari, e tant'altro ancora

Lavora con noi

Siamo in forte espansione e cerchiamo collaboratori in tutta Italia per la vendita spazi pubblicitari.

Se sei interessato riempi il modulo, sarai contattato.

Links

Visita i Links dei siti che scambiano con noi il loro banner. Servizio utile per diffondere sempre di più quanto di buono si trova in rete e trovare quanto ti può interessare.

Aggiungi un sito

Modulo di adesione per scambio banner, dove ci puoi proporre il tuo sito, scegliere la categoria dove inserirlo e prelevare uno dei banner nella: Galleria Banner

News Letter

Registrati al servizio di NewsLetter!

Sarai informato mensilmente delle modifiche e novità del sito.

La nostra storia

La storia di Spaghetti Italiani attraverso le sue Home Page.

Ogni inizio mese cambiano sia nei contenuti che nella grafica.


Totò e la cucina

di Luigi Farina

Io la cena fredda la lascio riscaldare: a me la cena fredda piace calda. (Totò, Peppino e i fuorilegge)

Voi non ci crederete, ma c'è chi si avelena con i barbabietoli. (L'uomo, la bestai e la virtu')

Fegato qua, fegato la', fegato fritto e baccala'. (Toto' contro Maciste)  

Mi piace un soprabito inventato dagli americani il cocomero, quello che si allaccia coi calamari. (La banda degli onesti)

L'uovo alla cocca no! La cucina francese non mi sconfinfera. (La legge e' legge)

Voglio una frittata con tante, tante uova. Possibilmente di struzzo (Due cuori tra le belve)

Il whisky lo bevo corretto con una spruzzatina di Frascati. (il coraggio)

A mattina mi colaziono un minestrone. (Il coraggio)

Vorrei un caffè corretto con un po' di cognac, piu' cognac che caffè... anzi, giacche' si trova, mi porti solo

una tazza di cognac e non se parla piu'. (Toto' terzo uomo)

Io il caffè lo metto nel mezzo litro: mi piace il caffe' corretto. (Il medico dei pazzi)

Mi piacciono i romanzi d'appendicite. (Siamo uomini o caporali)

Il vino bianco va servito assiderato. (Siamo uomini o caporali)

I numeri di telefono e gli indirizzi li annoto sul tacchino. Le spie, a volte, per non fare scoprire i loro segreti mangiano le carte: sono cartivore. (Toto' a colori)

No, col paracadute non mi butto: le patate crude non mi sono mai piaciute. (Totòtarzan)

Queste ostriche puzzano. Dite che sono venute da Taranto? Allora sono venute a piedi, facendo una puntatina a Gorgonzola. Comunque, che puzzino o no, per me fa lo stesso. (Totò cerca moglie)

Le salsicce viennesi, sì, mi piacciono. Si deglutiscono con maggiore facilità di quelle di Norcia, a patto che non siano sigari toscani. (Toto' cerca moglie)

Sempre carne, sempre carne... ma non ti vergogni? Carnivoro! (Che fine ha fatto Totò baby)

Mi eccita la seta, ho sete di seta. La calza e' bella (Che fine ha fatto Toto' Baby)

Mi devo fare una pappata d'insalata che la vitamina C mi deve uscire dalle orecchie. (Che fine ha fatto Totò baby)

Sono ghiotto di ossobuchi, ma mangio solo il buco perché l'osso non lo digerisco (Fifa e arena)


Origine del formaggio

di Luigi Farina

Le origini del formaggio sono antichissime. Cenni sul formaggio si trovano in testi sacri indiani antecedenti la Bibbia e si sa per certo che gli Sciiti erano esperti nella produzione di formaggi.

La leggenda narra che un pastore errante, che si accingeva ad attraversare una zona desertica, mise del latte in una sacca ricavata dallo stomaco di un agnello. Il caglio presente nella sacca e il calore del sole fecero in modo di separare il latte in cagliata e siero, dando origine al formaggio.


Erbe amare per aiutare la digestione

di Luigi Farina

Le erbe amare stimolano la produzione dei succhi gastrici, aiutando la digestione, dando anche come effetto l'aumento dell'appetito. Alcune di queste erbe, con cui si possono preparare degli infusi che aiutano la digestione sono:

Centaurea (sommità fiorite) - Crespino (corteccia delle radici secche) - Genziana (radici) - Ruta (foglie) - Luppolo (fiori) - Tanaceto (sommità fiorite) - Marrubio (infiorescenze e foglie), ...


Estratto di semi di pompelmo in medicina

di Luigi Farina

Nel 1963 il dottore Jacom Harich, notò che i semi di pompelmo non si decomponevano, per la capacità di distruggere i microrganismi che li aggredivano. Da allora l'estratto dei semi di pompelmo viene usato nel trattamento di patologia umane, animali e vegetali, viste le accertate qualità antisettiche e disinfettanti. Inoltre viene anche impiegato come conservante nei cosmetici. 


Un menu del Medioevo

di Luigi Farina

Lista delle vivande relativa a un pranzo papale del '500:

Antipasti: Uova benedette - Uova miscide alla romana - Agnello benedetto - Testicoli dorati - Capretto arrosto e limone trinciato.

Allesso: Petto di vitello - Capretto - Piccioni in guiestrella - Salami - Minestra di brodetto e salsa verde.

Frutta: Torta inerbolata alla fiorentina - Pere stufate - Carciofi mandolini e fenocchio.


Marmellata di rose

di Luigi Farina

Ecco una marmellata a dir poco profumata.

Per realizzarla occorrono 200 g di petali di rose, 500 g di zucchero, 600 g d'acqua, mezzo limone.

Si prepara così:

Lavare i petali e tritarli grossolanamente con una mezzaluna, mescolarli con 200 g di zucchero e il succo del mezzo limone, quindi impastarli con le mani e mescolarli a lungo.

Fare scaldare l'acqua con il rimanente zucchero e con l'impasto di petali di rose, quindi fate bollire fino ad ottenere uno sciroppo denso. Appena diventa vischiosa, la marmellata è pronta.

Realizzazione: Luigi Farina ( lfarina52@hotmail.com )

ottimizzato per 1024x768 pixel

Logo L. F. Soft

 

L. F. Soft

L. F. Soft di Luigi Farina

E-mail: info@spaghettitaliani.com